Tu sei qui: Home » Economia e Finanza » Consumi energetici aziendali nelle PMI: perché è importante andare oltre la produttività e guardare all’efficienza energetica

Consumi energetici aziendali nelle PMI: perché è importante andare oltre la produttività e guardare all’efficienza energetica

Il mercato dell’efficienza energetica è stato analizzato nel dettaglio dall’Energy Efficienty Report 2019 che ha scattato la fotografia del Paese mostrando lo stato della domanda e dell’offerta di efficienza energetica in Italia. Nell’indagine sono stati coinvolti 250 Energy Manager, imprese e professionisti e il risultato è un ricco rapporto, da cui emergono i dati che ti presentiamo.

Innanzitutto le normative che hanno prodotto negli anni una crescita dell’efficienza energetica in campo aziendale sono: Dlgs 102/2014, DM 10/2018, DM 12/2017, Piano Nazionale Integrato per l’energia e il clima 2016/0375, Piano Impresa 4.0. Più che conoscere, però, la legislazione, è importante per le PMI comprendere come migliorare l’efficienza energetica, quali vantaggi possono ottenere e quali sono gli incentivi per raggiungere questo obiettivo.

L’efficienza energetica come vantaggio competitivo da sfruttare

La competitività aziendale delle PMI non è più basata solo sulla produttività o sulla vendita dei prodotti, ma passa attraverso la sostenibilità ambientale quindi sull’efficienza energetica. La sostenibilità non è un costo ma una grande opportunità per produrre di più e meglio, preservando l’ambiente.

La priorità di ogni azienda di successo è l’ottimizzazione dei consumi energetici. Maggiore è il livello di efficienza, migliore sarà il posizionamento dell’azienda sul mercato. Si tratta di un discorso che non vale solo per le grandi imprese, ma soprattutto per le PMI che ambiscono a un ruolo di rilievo nel loro mercato di riferimento.

Tuttavia, molte PMI non sono ancora consapevoli dei reali consumi aziendali né dell’importanza di adottare soluzioni eco-friendly o degli incentivi messi a loro disposizione per andare oltre la produttività e guardare all’efficienza energetica.

Il consiglio, quindi, di chi lavora nel settore è quello di sviluppare all’interno delle azienda la cultura energetica e saper sfruttare al meglio le misurazioni energetiche dirette o indirette per comprendere come le utility vengono consumate e scoprire come migliorare la loro efficacia. Da qui nasce l’importanza di dotare l’azienda di sistemi avanzati di controllo come UtilityPower.

Gli incentivi per la PMI che investe nell’efficienza energetica

 Come detto, il successo della PMI va oltre il piano strettamente finanziario ed economico e per questo l’azienda può ottenere incentivi pubblici per migliorare l’ efficienza energetica. Pensiamo, in questo caso, alle detrazioni fiscali, al conto termico e al credito di imposta previsto da Industria 4.0.

Proprio quest’ultimo oggi sta facendo registrare un forte impulso verso l’efficienza. Infatti le aziende mediante la cessione del credito riescono a sostituire macchine obsolete e ad investire sulla loro capacità produttiva.

Nel centro sud Italia (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Molise e Abruzzo) questo strumento consente di poter godere del credito di imposta del 45% anche sulla realizzazione dell’impianto fotovoltaico a patto che questo rientri sempre in un progetto di ampliamento delle capacità produttiva che contempli almeno due interventi.

Investire in efficienza energetica: le barriere

Dall’Energy Efficienty Report 2019 emerge come la principale barriera agli investimenti in efficienza energetica sia rappresentata dall’incertezza del quadro normativo e dai tempi eccessivi per vedere un reale ritorno sugli investimenti, soprattutto quando vengono investiti ingenti capitali.

Una ulteriore barriera è la scarsa consapevolezza del top management ,soprattutto nelle PMI. Ciò dimostra come la cultura energetica penetra più difficilmente nelle realtà di piccole e medie dimensioni, che faticano a riconoscere i vantaggi competitivi che derivano dal risparmio energetico e non hanno al loro interno una figura professionale specifica addetta alla gestione dell’energia.

Energy Efficienty Report 2019: le indicazioni emerse

Dal report emergono le seguenti evidenze:

  • il top management della PMI non riconosce i vantaggi che derivano dal risparmio energetico;
  • nella PMI manca una figura specialistica addetta alla gestione dell’energia;
  • solo il 10% delle aziende sfrutta la raccolta dati disponibile per la valutazione dell’efficientamento energetico e/o gestione dei consumi.

Tra i settori analizzati, quello che sta sviluppando maggiormente una cultura dell’efficienza energetica è l’Home Building e la Pubblica Amministrazione, (relamping) anche se il mercato dell’efficientamento energetico vede un tasso di crescita importante a prescindere dagli scenari.

Efficienza energetica: il ruolo di UtilityPower

UtilityPower è il prodotto/servizio di Parametric Design srl che nasce per ottimizzare la spesa, generare risparmio energetico ed economico anche attraverso il recupero delle somme non dovute. Con UtilityPower i consumi, cosi come le bollette, diventano chiari, individuabili e misurabili. Un approccio strategico che aiuta l’azienda ad intervenire ed ottenere il risparmio energetico/economico desiderato, riducendo gli sprechi e salvaguardando l’ambiente.