Tu sei qui: Home » Salute » Lo stress: Causa principale della caduta dei capelli

Lo stress: Causa principale della caduta dei capelli

alopecia-da-stress-sintomi-e-causeUn forte stress emotivo o fisico può essere la causa della caduta dei capelli, in questa guida ti spigheremo come alleviare la tensione e quali sono i rimedi per ridurre gli effetti della loro caduta.

La perdita di capelli, fino a un centinaio al giorno per le chiome più folte, fa parte del normale ciclo di crescita del cuoio capelluto. Processo che si ripete per circa 20 volte durante la vita di ciascun individuo, dunque se si riscontra una caduta di capelli entro queste tempistiche è da considerarsi fisiologica. Specialmente nelle donne, tale ciclo, può durare anche 6 anni.

L’aumento dei capelli che cadono, specialmente in primavera ed autunno non deve dar adito a pensare nulla di anormale, quindi destare apprensione, sempre che il numero di capelli in caduta sia proporzionato alla loro densità abituale.

Si può pensare ad un’anomalia quando la quantità dei capelli che cadono è visibilmente maggiore rispetto a quelli in fase di crescita. Nella maggior parte dei casi questo è causato da fattori temporanei come stress e cattiva alimentazione.

La caduta dei capelli da stress detta anche alopecia psicogena provoca nel soggetto interessato un forte senso di ansia dovuto alla paura di rimanere completamente calvo, innescando così un circolo vizioso di ansia e tensione.

Lo stress, entro certi limiti, deve essere visto come un fattore positivo per i nostro organismo perché ci da lo stimolo di reagire agli eventi quotidiani mantenendo alta l’attenzione, permettendoci di trovare soluzioni ai problemi che incontriamo nel corso della vita. Si tramuta in un fattore negativo quando tali stimoli sono troppo forti o troppo costanti, impedendo al soggetto di vivere gli eventi in maniera serena e le conseguenze di questo ricadono sulla mente e sull’organismo, appunto anche sui capelli.

Sintomi dell’alopecia da stress nell’uomo e nella donna

 Nella donna la perdita dei capelli dovuta allo stress si manifesta con il diradamento dei capelli o la caduta a chiazze, mentre nell’uomo emerge anche la stempiatura che avanza con il persistere o l’aggravamento dei fattori scatenanti.

I sintomi più frequenti sono:

  • Ipersecrezione sebacea: Ovvero l’eccessiva produzione del sebo che ostruisce i follicoli soffocando così il capello
  • Dermatite seborroica: Dermatite che interessa il cuoio capelluto
  • Prurito: Sensazione di fastidio e bruciore che spinge l’individuo a grattarsi continuamente
  • Tricodinia: Dolore del cuoio capelluto
  • Distrofie alle unghie: desquamazione e perdita della consistenza

Diagnosticare questa malattia non è sempre semplice perché esistono diverse patologie che presentano sintomatologia simile. Il metodo diagnostico più sicuro è la biopsia del cuoio capelluto.

Alopecia: cure e rimedi naturali contro la calvizia

Anche se può sembrare scontato e banale il miglior rimedio contro la caduta dei capelli per stress è quello di rimuovere la causa scatenante ovvero la fonte di stress. In tal senso si invita il soggetto a sottrarsi da determinate situazioni, se esterne,  oppure a rivolgersi al uno psicoterapeuta per capire se si tratta di un disagio psicologico interiore. La prima cosa da fare per avere un quadro completo delle problematiche riguardanti la cute ed il capello è necessario effettuare un esame del capello.

Spesso i soggetti colpiti da alopecia da stress si aspettano una ricrescita immediata dei capelli dopo la cura ma, purtroppo non sempre è così. Le cure per i capelli che cadono possono durare a lungo, richiedono volontà e costanza. L’alopecia da stress non è irreversibile ma, difficile da curare perché un soggetto ansioso difficilmente riuscirà a raggiungere uno stato di serenità tale da eliminare totalmente il problema per questo a molti capita di ottenere una ricrescita parziale del cuoio capelluto, nonostante le cure a cui si sono sottoposti.

Come limitare la caduta dei capelli? Tra i rimedi più efficaci ci sono i trattamenti laser che stimolano l’attività follicolare, favorendo il passaggio delle sostanze nutritive al bulbo del capello, esistono inoltre alcuni rimedi naturali a cui ricorrere, vediamoli meglio nel dettaglio:

  • Maschera o impacco rinforzante: Da applicare prima dello shampoo. Generalmente i migliori sono a base di aloe vera, avocado, olio d’oliva, semi di lino o zenzero
  • Integratori naturali per la cura e la bellezza del capello: uno dei principali usato a questo scopo è l’ortica, in quanto fonte di minerali e vitamine oppure il lievito di birra in quanto ricco di aminoacidi essenziali
  • Esistono inoltre svariati shampoo con proprietà anticaduta per i capelli. Questi possono essere a base di sostanze naturali come ad esempio l’olio di rosmarino, ma molto spesso quelli più efficaci hanno principi attivi di tipo farmaceutico e vanno prescritti possibilmente da un dermatologo
  • Equiseto: Rinforza i capelli grazie all’elevato contenuto di acido silicico, calcio, magnesio e potassio

L’ideale sarebbe che a tutti i rimedi naturali venisse accompagnato un massaggio del cuoio capelluto, utile per favorire l’irrorazione ematica.